La sentenza è arrivata alle 16,52 (ora italiana) e condanna Nicola Corradi a 42 anni di carcere, Horacio Corbacho a 45 e l’inserviente Armando Gómez a 18.