Arturo Borrelli è salito agli onori delle cronache per aver denunciato di aver subito abusi sessuali da un prete quando era adolescente. Si è ammanettato nei pressi del Vaticano come protesta contro la reticenza con cui, secondo lui, la Santa Sede segue il suo caso. È stato scortato in commissariato e denunciato per ‘procurato allarme’: “Mi hanno denunciato perché non potevo fare la manifestazione, ho fatto le foto segnaletiche. Non è giusto che noi vittime veniamo trattate così”.