Vi proponiamo alcuni minuti degli audio che il clero savonese non avrebbe mai voluto fossero ascoltati. Esistono più di 400 minuti di registrazioni ambientali con vari prelati, abbiamo selezionato una delle storie, quella di cui abbiamo anche la confessione del pedofilo, oltre all’ammissione del vescovo che ne era perfettamente al corrente già nel 2008, registrazioni precedenti al 2008 dimostrano che già il vicario generale e gli ultimi quattro vescovi erano perfettamente al corrente degli abusi, la testimonianza anche dei due colleghi di Giraudo, parroco e vice che affermano che negli anni 80, furono informati dai vescovi della situazione di Giraudo. Ancora la testimonianza di un altro sacerdote che denuncia l’omertà dei vescovi. Ma adesso ascoltate, vi chiarirà le idee soprattutto sulle ultime dichiarazioni del vescovo di Savona. http://www.youtube.com/watch?v=ZJz8mP… Questo documento sarà consegnato personalmente al vescovo Lupi giovedì mattina presso il Vescovado di Savona, corredato di un fascicolo contenete un video messaggio, documentazione e la petizione di firme raccolta per chiedere al vescovo Lupi di dimettersi. Lo stesso materiale verrà inviato alla Santa Sede presso la Città del Vaticano alla quale chiederemo che venga esaminato ed utilizzato per sottoporre a Processo Canonico gli ultimi quattro vescovi savonesi, in quanto crediamo ci siano delle gravi responsabilità oggettive e soggettive dalle quali però, il clero savonese non sembra volersi assumere responsabilità alcuna. Nella Denunzia-Querela che presenteremo al Tribunale Canonico, chiederemo l’immediata rimozione di Vittorio Lupi dalla carica di vescovo. Chiederemo in oltre che vengano risarcite le vittime note, quelle che a causa della mancata denuncia di Lupi nel 2008 non potranno più essere risarcite. Chiederemo anche di valutare la mancata applicazione da parte dei vescovi delle recenti direttive disposte dal Papa e dalla Santa Sede. In queste ore un nostro esperto in Codice Canonico, sta terminando la corretta stesura dell’esposto che sarà inviato alle varie autorità Vaticane competenti chiedendo che intervengano.